Perizie grafologiche giudiziarie

L’analisi peritale ha come scopo diretto l’identificazione di falsi ovvero la distinzione di una scrittura presa in esame da quella di un altro individuo. Per dimostrare questi obiettivi si procede utilizzando un’approfondita conoscenza dei singoli segni, delle loro combinazioni, “ispezionando” con attenzione ogni singolo elemento delle scritture autografe e di quelle comparative in esame.

Il perito può operare come consulente tecnico di parte per la verifica dell’autografia di documenti manoscritti (lettere anonime, cambiali, assegni, disegni, opere d’arte, testamenti e firme).

Il metodo d’indagine utilizzato è il METODO ANALITICO COMPARATIVO SU BASE GRAFOLOGICA. Questa tecnica permette di stabilire l’appartenenza di manoscritti ad una persona tenendo conto anche di elementi rivelatori del carattere.

Per l’esame di autenticità di un testamento è indispensabile che il perito conosca l’età del Testatore, la data e la causa del decesso, lo stato di salute psicofisica o di particolari trattamenti farmacologici in corso al momento dello scritto, il grado di scolarizzazione, le condizioni in cui si trovava quando ha redatto il testo e possedere una documentazione grafica abbastanza estesa e coeva al testamento, per seguire lo sviluppo del gesto grafico.

Grafologi Riuniti © 2011 | created by Luna
  • Antonio Bonizzoni
  • cell 348 44 61 131
    a.bonizzoni@hotmail.it
    www.atuttapenna.blogspot.com
     
  • Igor De Marchi
  • cell 338 38 61 454
    idm_studiografomorfo@libero.it
    www.studiografomorfo.it
     
  • Sabina Vaccari
  • cell 349 22 66 245
    sabina.vaccari@libero.it
     
  • Simona Musumeci
  • cell 329 21 07 485
    simona_musumeci@libero.it